Odontoiatria

Studio Medico
  • placeholder-for-map-1Via Frattina 122 – Interno 1002A – 00187 Roma
  • placeholder-for-map-1Via di Casalotti 1B – 00166 Roma
  • clockLun-Ven 08:00 – 18:00
Contatti
Prenota una visita
user-3
email-2
smartphone

Implantologia

Con l’implantologia dentale, si ritrova il sorriso.

L’implantologia dentale è la branca dell’odontoiatria che permette tramite l’inserimento di radici artificiali in titanio di sostituire uno o più elementi dentari persi. Queste radici, attraverso un processo biologico che prende il nome di osteointegrazione, consentono l’applicazione di una protesi fissa.

Un impianto dentale è una vite in titanio che viene progettata per sostituire la radice di un dente naturale che è venuto a mancare. Tale vite, inserita nell’osso in cui prima c’erano i denti naturali, si integra perfettamente con l’osso e diventa un punto di ancoraggio ottimale per il dente sostitutivo, in gran parte per merito delle proprietà biocompatibili del titanio.

Le modalità di sostituzione di un dente naturale sono tre:

  • una protesi dentale parziale rimovibile;
  • un ponte dentale sui due denti contigui limati;
  • un impianto dentale che fornisce il supporto per una corona fissa in ceramica.

La terza opzione è quella oggi più utilizzata.

Queste opzioni si possono valutare solo dopo un’accurata visita e radiografia, con annessa valutazione dello stato dei tessuti molli e delle gengive, e insieme alla valutazione dello stato di salute complessivo del paziente.

Naturalmente quando il paziente presenta la mancanza di diversi denti, la strategia di cura cambia e prevede il posizionamento di più impianti dentali in punti strategici: una sorta di architettura di base in cui le viti rappresentano i pilastri in grado di reggere il ponte dentale fisso. Tale metodica permette di ridurre i costi del trattamento in quanto limita il numero degli impianti dentali da inserire ed è inoltre ottimale in quanto ha resistenza nel tempo.

Nella nostra struttura, durante la visita, sarà possibile valutare la necessità di eventuali trattamenti estetici dentali per ripristinare non solo la funzionalità dell’apparato masticatorio ma anche l’estetica del sorriso, con un notevole miglioramento della salute fisica e psicologica del paziente sottoposto a implantologia.

Il trattamento implantologico non è strettamente doloroso, in quanto tutti gli odontoiatri sottopongono il paziente ad anestesia locale per ridurre al minimo fastidi e dolore. L’anestesia locale viene effettuata con farmaci anestetici appositamente sviluppati per la chirurgia orale, estremamente efficaci e senza controindicazioni da segnalare.

Dopo l’intervento, è perfettamente normale che il paziente avverta gonfiore a livello di gengive e tessuti molli. Questi disturbi sono generalmente controllati da un normale analgesico abbinato a una terapia antibiotica. Il trattamento farmacologico post-implantologia prevede farmaci specifici per minimizzare l’insorgenza del dolore post-operatorio. Inoltre, l’impianto dentale deve essere curato e controllato regolarmente, proprio come i denti naturali. Igiene quotidiana e visite di controllo permettono al paziente di poter contare sulla propria protesi per molti anni.

Il processo di ricostruzione dell’osso può essere velocizzato mediante tecniche rigenerative, in particolare negli ultimi anni è molto diffusa l’applicazione dell’implantologia computer assistita.

up-arrow-1